fbpx
Relazione Annuale Garante Privacy - Consulente GDPR
2734
post-template-default,single,single-post,postid-2734,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.0.8,cookies-not-set,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-22.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Relazione Annuale Garante Privacy

MIGLIORAMENTO SENSIBILE

Da quanto traspare dalla Relazione Annuale Garante Privacy si può comprendere che sicuramente il continuo martellamento della necessità di adeguamento ha ottenuto gli effetti sperati..

I numeri di confronto del 2018 rispetto al 2019 parlano chiaro:

Pubblicata il 23 Giugno, la Relazione evidenzia da subito come, a fronte di uno stesso numero di ispezioni (circa 150), le sanzioni e le comunicazioni all’autorità giudiziaria sono in sensibile diminuzione:

  • 3 milioni di sanzioni contro gli 8 milioni del 2018
  • 9 comunicazioni contro le 27 del 2018

mentre le attività di risposta dell’Ufficio del Garante passano da 5.640 a 8.092, segno che il lavoro viene svolto più che efficacemente dall’Autorità.

Il dato riportato nella Relazione Annuale Garante Privacy che comunque segna una presa di consapevolezza, sebbene sia sempre e comunque alto (sono ancora 15mila contro i 22mila del 2018) è quello del numero di richieste e quesiti posti dall’utenza, segnale forse che ancora ci sono dubbi interpretativi o problematiche legate alla complessità della materia.

Certamente il segnale è che le aziende hanno preso consapevolezza della delicatezza del “Problema Privacy” e stanno adeguandosi, non però senza difficoltà, segno che la materia è di difficile governabilità.

Bisogna sempre affidarsi a personale competente, o Consulenti che abbiano una buona conoscenza della materia, sia in termini legislativi che in termini tecnico/operativi.

Ricordiamo che è sempre importante saper distinguere chi conosce da chi “dice di conoscere” e per questo una base di formazione del Titolare è sempre necessaria.

Noi vi offriamo anche la possibilità di ampliare le competenze sia per i Titolari che per i collaboratori (Responabili ed Incaricati) sia con sessioni formative dedicate che con il nostro corso online:

GDPR non ti temo

 

Il nostro staff come sempre è a disposizione per aiutarvi nell’affrontare le problematiche e come sempre vi terremo informati sull’evoluzione di questo importante argomento.

Qui di seguito vi riportiamo i link alle fonti citate:

– il sito della Relazione Annuale Garante Privacy

– la scheda riassuntiva 2019

– le relazioni degli anni precedenti

 

Stefano Pedroni
Stefano Pedroni
stefano.pedroni@up2srl.it

Privacy Officer - Consulente Privacy - Data Protection Officer

Nessun commento

Posta un commento