fbpx
Cybersecurity Summit annuale, ad un anno dal GDPR - Consulente GDPR
403
post-template-default,single,single-post,postid-403,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.0.8,cookies-not-set,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-22.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Cybersecurity Summit annuale, lo stato ad un anno dal GDPR – prima puntata

Ecco la prima puntata sul Cybersecurity Summit 2019

Questa mattina abbiamo partecipato all’evento, organizzato da Digital360, relativo al Cybersecurity Summit ad un anno di distanza

Sono state esposte tantissime informazioni, tante da non poter essere racchiuse in un unico articolo, difatti ne faremo altri in cui riprenderemo le varie slide passate, commentandole e sperando di fornirvi informazioni interessanti.

Un intervento in particolare ci ha colpito, proprio nell’intervento di chiusura, quando tutto sembrava languire balena un fulmine illuminante che ci scuote dal torpore in cui era calata la sala dopo cinque ore intense di interventi e discussioni, quando l’avvocato Finocchiaro esclama un

“Noi non stiamo vivendo in un Sistema Privacy, ma in un cantiere…”

cybersecurity summit 2019 giusella finocchiaro

ha espresso perfettamente quello che stiamo vivendo noi Consulenti Privacy, lo stato d’animo che ci pervade, e l’ambiente che ci circonda…

ed è facile spiegare perché il “Sistema Privacy” è ancora, tuttora, in costruzione: in pratica è stata creata un’infrastruttura architetturale, ma ciascuno può scegliere finiture ed arredi secondo come deve lavorare non esistono ancora “storie” da cui prendere spunto, né chiarimenti su comportamenti “borderline“, che vengono lasciati sempre alla famigerata Accountability, quindi alla piena responsabilità, e quindi alla decisione di come agire, compresi gli estremi legali di giustificabilità, del Titolare e del Consulente altri interventi interessanti sono arrivati da Gabriele Faggioli

faggioli cybersecurity summit

che ha presentato un report dell’Osservatorio del Politecnico di Milano, ma che soprattutto agisce, ed interagisce, a livello europeo con il tavolo di definizione delle linee guida sulla privacy, quindi sempre un punto di riferimento e due tavole rotonde da cui sono emerse alcune criticità/particolarità da parte dei grandi player, ma questi argomenti li affronteremo in una prossima puntata.

 

 

Stefano Pedroni
Stefano Pedroni
stefano.pedroni@up2srl.it

Privacy Officer - Consulente Privacy - Data Protection Officer

Nessun commento

Posta un commento